Granada e Volcan Mombacho - Progetto Luciano America Latina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Granada e Volcan Mombacho

Il Nicaragua > Turismo

Granada

Proseguendo dopo Masaya, a circa 40 Km. da Managua, si arriva nella bellissima città di Granada. Fondata nel 1524 da Francisco Hernandez de Cordoba è stata probabilmente la prima città spagnola in territorio americano; è chiamata anche "La Gran Sultana" per il suo stile moresco e andaluso.

Il suo aspetto coloniale e curato ne fanno un gioiello anche a livello continentale e per questo motivo l’Unesco ha dichiarato Granada e le zone limitrofe come patrimonio dell’umanità. Nel passato è stata attaccata 3 volte da pirati francesi ed inglesi e, nel 1856, l’infame filibustiere statunitense William Walker la mise a ferro e a fuoco. Dopo essersi recuperata da questa tragedia, col passare degli anni,  la città è diventata la più visitata del Nicaragua.


Visitare Granada diventa una festa per gli occhi, grazie all’architettura delle case, alle loro forme ed ai colori. Ci si può soffermare nella piazza principale dove, sotto l’ombra degli alberi, si possono bere i "frescos", le diffuse  bevande a base di frutta tropicale ideali come reintegratori di sali e zuccheri persi a causa del forte calore. Fresco di cacao, arancia, limone, calala, pitahaya, mango …… ecc.


In città ci si può sbizzarrire visitando chiese e musei. Se non si vuole camminare, nel parco centrale si trovano pittoreschi calessi trainati da cavalli adornati con colori variopinti, che vi accompagneranno a fare il tour della città.

Granada si stende sulle rive del Gran Lago Cocibolca o Nicaragua. Questo immenso lago è l’unico al mondo ad avere nelle sue acque squali d’acqua dolce; inoltre, per la sua estensione, è soggetto ai fenomeni tipici del mare: le onde e le maree.

Dopo aver visitato la città si arriva al Malecón, l’affascinante lungolago che, sotto un tetto di alberi giganteschi, porta agli imbarcaderos dove si possono prendere delle imbarcazioni che ci condurranno a visitare le Isletas. Questo arcipelago, costituito da più di 360 piccole isole abbellite da una vegetazione lussureggiante, si è formato circa 4000 anni fa dopo un’eruzione del Volcan Mombacho (situato vicino al lago Nicaragua) che ha proiettato nel lago frammenti rocciosi  e lava che, nel corso dei millenni, hanno sviluppato un nuovo ecosistema. Fra un’isoletta ed un'altra si possono vedere volare uccelli variopinti come pappagalli e tucani. Le imbarcazioni per i turisti effettuano escursioni fra le isolette di durata variabile, a seconda delle esigenze.


Volcan Mombacho

A sud della città di Granada si trova il Volcan Mombacho (alt. 1345 mts.): uno splendore fra le nuvole. Si caratterizza per la sua straordinaria vegetazione che ospita circa 457 specie di piante differenti, 186 specie di uccelli e varie specie di animali fra cui caprioli e guardatinajas, oltre a rettili e armadillos.

La sommità del vulcano è perennemente coperta da nubi e questa umidità favorisce la crescita di una straordinaria vegetazione: nei suoi tre crateri possiamo trovare 83 diverse specie di orchidee.
Per visitare il parco si può prendere un bus per Rivas o Nandaime e scendere all’entrata del parco, a circa 10 Km. da Granada. Da lì un camion che sale 4 volte al giorno ci porta fino alla sommità del vulcano dove il centro turistico della  Fundación Cocibolca ci darà tutte le informazioni necessarie per percorrere i sentieri e conoscere i crateri del Mombacho. Per chi non vuole "scomodarsi" a prendere un bus e poi il camion per salire sulla cima del vulcano, in città a Granada  si possono trovare agenzie che organizzano il tour completo.

Torna ai contenuti | Torna al menu