Campi di lavoro 2013 - Progetto Luciano America Latina

Vai ai contenuti

Menu principale:

Campi di lavoro 2013

Il Nicaragua > Campi di lavoro

Estate 2013 - Campo di Conoscenza e Solidarietà in Nicaragua

Dal 4 al 17 Agosto (Ritrovo a Managua il 3 di agosto)

Contatti:
Coord. Nazionale: coordinamento@itanica.org
                   
Roma: itanicaroma@gmail.com
               
Bologna: tmoreschi@libero.it



---------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Informazioni Generali

  • Ogni partecipante dovrà provvedere all'acquisto del proprio biglietto aereo.

  • Le ulteriori spese sono: iscrizione, 100 euro da versare all’incontro  che si terrà 1 mese prima della partenza da Milano o da Roma

  • Per la permanenza in Nicaragua occorrono 350 dollari da versare a Managua

  • Le iscrizioni si chiudono il 23 di GIUGNO o al raggiungimento di 7 partecipanti  

  • E' ammessa l'iscrizione previo fotocopia prenotazione volo


Programma
:

  • 3 giorni Managua per incontri con il Sindacato, Ambiente e Giovani impegnati nelle attività di quartiere.

  • 9 giorni Waslala (zona nord confinante con la Regione Atlantico Nord)  

  • 3 giorni visita presso la comunità di El Bonete

  • Durante la permanenza a Waslala, i partecipanti saranno impegnati nelle attività che necessita la comunità.

  • Si prevedono vari lavoretti di tipo materiale,  incontri di interscambio e socializzazione con la comunità e campesinos.

  • Tipo di Alloggio: collettiva


Si richiede:

  • Presenza (obbligatoria) all'incontro previsto prima della partenza.

  • Conoscenza minima dello spagnolo e in generale del Nicaragua.



Sono necessari i seguenti documenti:

  • Passaporto con validità di oltre 6 (sei) mesi dalla data di ingresso al paese.

  • 1 Foto Tessera, da portare all’incontro previsto prima della partenza.



Vaccinazioni consigliate:

  • Antitetanica, Antitifica, Antimalarica.

Inoltre:
E' importante che i partecipanti al campo abbiano una forte motivazione, siano consapevoli delle condizioni di disagio in cui potranno trovarsi durante  il periodo a Waslala,  zona rurale, povera e piovosa. Inoltre ogni volontario dovrà ritenersi impegnato a rispettare le indicazioni del responsabile che seguirà il gruppo, considerando imprevisti di ultima ora.

Torna ai contenuti | Torna al menu